Si trova tra le alture più significative dell’Appennino ed è bagnata dal Mar Adriatico. L’Abruzzo è una terra ricca di opportunità ed una meta turistica ambita 365 giorni l’anno. La regione offre la possibilità ai suoi visitatori di scegliere tra spiagge cristalline, eccitanti piste da sci, parchi naturali mozzafiato e suggestivi luoghi d’arte. Vedremo, nel corso di questa guida, quanto facile raggiungere l’Abruzzo sia, specie in auto, da buona parte d’Italia. Grazie ad un’efficace riscoperta logistica, infatti, la regione è emersa sul piano nazionale, divenendo luogo predefinito per vacanze in famiglia o svaghi giovanili. In questa guida, scopriremo come raggiungere l’Abruzzo in auto.

Come arrivare in Abruzzo in auto, i migliori itinerari

Dando un’occhiata più approfondita alla mappa della regione, ci rendiamo conto di quanto, geograficamente, questa sia ben collegata, ponendosi in una posizione di cerniera in mezzo al Corridoio Adriatico. Si tratta del sistema nazionale di trasporto che si sviluppa dai valichi dell’Italia del nord-est, fino ad Otranto e al porto di Taranto lungo la dorsale peninsulare adriatica. Parliamo di una delle maggiori direttrici portanti lungo le quali la politica comunitaria dei trasporti ha modo di svilupparsi.

Il Corridoio Adriatico è molto importante ai fini logistici e, per questo, è fondamentale stabilire una rete infrastrutturale tra le regioni che le colleghi in maniera competitiva e agevoli le traversate a fini turistici. Per tanto, lungo il tratto si snodano grandi assi di comunicazione come la trasversale autostradale appenninica Roma-Teramo, con il raccordo A24-A14, in variante alla S.S. 80 tra Teramo e Giulianova e la Teramo Mare. Per la rete viaria regionale, rivestono un ruolo molto importante la S.S. 17 dell’Appennino Abruzzese, la S.S. 260 Alto Aterno e la S.S. 261; utili a collegare al meglio le zone di montagna più interne, particolarmente competitive dal punto di vista del rilancio turistico e, decisamente, più forti sotto l’aspetto economico.

Author